News

Presentazione del libro di Alfio Caruso - Una lunga penna nera -

Presentazione del libro di Alfio Caruso - Una lunga penna nera - "Una lunga penna nera"
Storia di Eroismo e Fratellanza


Sabato 18 maggio alle ore 17.30 si è tenuta nella libreria "Libraccio" di Lecco, la presentazione del nuovo libro intitolato "Una lunga penna nera" edito da Piemme.
L'autore è Alfio Caruso, nato a Catania nel 1950, noto giornalista, fondatore del "Giornale" con Indro Montanelli nel 1974, ha lavorato per le principali testate, dal Corriere della Sera a L'Espresso, dalla Gazzetta dello Sport, di cui è stato vicedirettore, a La Stampa.

Scrive romanzi, thriller e approfondite e valide opere di saggistica sulla storia italiana e sulla mafia, la sua opera dal titolo "Tutti i vivi all'assalto", gli è valsa il Premio al Giornalismo dell'A.N.A. Avvincente l'oratoria di Caruso che ha raccontato al pubblico presente come gli italiani conservano nel vasto forziere della memoria collettiva una storia talmente nobile e toccante che merita di essere raccontata. È una storia vera, fatta di eroismo e sacrificio, di dolore e ardimento: è la storia degli Alpini. Il loro spirito di corpo è leggendario, la loro disciplina proverbiale. Temprati alle più grandi fatiche dalla dura vita delle montagne, animati da una dedizione assoluta alla patria, per quasi centocinquant'anni hanno attraversato in prima linea tutte le vicende, buie o luminose, che costellano la nostra storia. Dalle vette innevate delle Alpi agli ostili contrafforti dell'Afghanistan, all'alba del XXI secolo gli Alpini sono ancora il miglior corpo specialistico d'Italia, il più popolare, il più amato, quello in cui la Nazione intera trova un sostegno incrollabile, anche in tempi di pace, nella consapevolezza che in ogni frangente, per quanto drammatico, potrà sempre contare sulle penne nere e sul loro ostinato coraggio, perchè, dice Caruso, "gli Alpini non tradiscono mai".

A presentare l'incontro e dialogare con l'autore Giovanna Samà, giornalista per "La Provincia" di Lecco, coadiuvata dall'Alpino Consigliere Sezionale Fustinoni, che ha dato il caloroso benvenuto a tutti i presenti porgendo i saluti da parte della A.N.A. Sezione di Lecco a nome del Presidente Marco Magni e ricordato nel suo breve intervento, quanto gli Alpini si siano distinti allora come oggi, sia con i reparti in armi nelle missioni di pace in terra di guerra, che con l'Associazione Nazionale nelle molteplici iniziative di volontariato svolgendo un importante funzione nella società civile. In rappresentanza della Sezione e dei suoi gruppi anche il Vice Presidente Sezionale Invernizzi, i consiglieri Lori e Ripamonti ed i capigruppo Brambilla e Brusadelli.

Toccante l'introduzione che è stata fatta dagli Alpini intervenuti, con la lettura di alcune parti del libro, ed apprezzatissima la conclusione degli stessi che hanno intonato "Sul Cappello", canzone particolarmente nota in quanto già nella prima strofa descrive una delle caratteristiche distintive del corpo degli alpini, " una lunga penna nera".

La serata si è conclusa con l'autore che si è reso disponibile per fotografie e copie del suo libro con dedica e autografo. Caruso, sentitamente commosso dall'affetto dimostratogli, ha risposto ai ringraziamenti di Invernizzi dicendo:

"sono io che devo ringraziare voi Alpini lecchesi e voi Alpini tutti, perchè ogni volta mi arricchite di sentimento ed emozione, grazie e viva gli Alpini!"

Condividi Facebook Twitter Google LinkedIn Pinterest